Il Malpertugio

Il Malpertugio - Stoner Doom

Il Malpertugio – Stoner Doom

Il monicker di boccacciana memoria riflette l’infernale underground sonoro in cui “il Malpertugio” forgia il suo universo musicale. La band nasce nell’ormai lontano 2000 nelle viscere della Terra Di Lavoro (Provincia di Caserta) grazie a un’idea di Mario Antinucci (basso) e dei fratelli Antonio e Gianluca Zannone (chitarra e batteria). I tre giovani musicisti sono dediti a uno Stoner Strumentale influenzato da archetipi indiscutibili quali i Black Sabbath dei primordi, gli Orange Goblin, i Kyuss, gli Unida, ecc.

Dopo una parentesi con Mimmo Natale (leader dell’HC band “Vomito Nichilista”) alla voce, Ivan “Gojira” Franzini fa il suo ingresso nella band come vocalist, seguito a ruota dal chitarrista Emilio Cuoco. La nuova line-up amplia il suo sound fino a lambire sonorità a tratti Metal, a tratti Sludge e Psycho Rock. Nel 2005 esce il primo demo CD de Il Malpertugio: “The blues demon’s show”. La prima prova in studio della band riscontra un’ottima risposta presso le fanzine e le webzine di settore, sia nazionali che internazionali, per l’energia e la personalità dei sei brani in essa contenuti. Mentre le torride live performances della band riscuotono puntualmente consensi e seguaci, nel 2010 vede la luce il primo album indipendente de Il Malpertugio: “Sunset Screaming”. Accolto molto positivamente dalla stampa e dai fans, “Sunset Screaming” è la summa dei primi anni di attività della band: nove brani, tra cui alcuni già presenti in “The Blues demon’s show” e altri di più recente composizione. Il disco è corredato da due vido clip (“Sunset Screaming”, realizzato da Giose Brescia della Warm Pie Studios di Roma, e “Deranged”, ideato e girato dallo stesso Antonio Zannone in collaborazione con Mario Antinucci). Successivamente, la line-up subisce altre trasformazioni: Mario lascia la band da lui fondata per ragioni di lavoro e viene sostituito da Giuseppe Marino prima, e da Alberto “Albertugio” Nardone poi. In seguito, anche Gianluca Zannone si accommiata dal gruppo e il batterista Stefano “Lord Mancio” Mancini entra a far parte della famiglia stoner. Con questa formazione la band torna in studio nell’autunno del 2013 per incidere “Demonios” un disco di sei tracce di doom/stoner che prende le sue radici dal blues. Demonios viene pubblicato in free download il 24 marzo 2014.

Il Malpertugio continua la sua attività musicale in modo libero e indipendente con nuovi brani e nuovi progetti, incurante delle difficoltà e degli ostacoli che ogni band originale e non commerciale incontra nell’underground nazionale e locale, solo e sempre nel nome dell’indomabile passione per il rock and roll. Stay tuned!

LINE-UP
Antonio Zannone: guitar, sound effects
Emilio Cuoco: lead guitar
Ivan Gojira Franzini: vocals, jew’s harp
Alberto Nardone: bass
Stefano Mancini: drums

 

#IlMalpertugioStonerDoombyCaserta

Be Sociable, Share!

You may also like...

Facebook